Passa ai contenuti principali

Come costruire un bash ring in casa -guida-

Avete una terza corona che tocca ovunque?
Vorreste mettere un bash per aggirare il problema e proteggere le più importanti 1 e 2 corone ma i 50/55 euro medi di un buon bash vi spaventano? 
Ecco, SR Freeride ha trovato una soluzione (non abbiamo inventato nulla, magari esisteva già ma guide a riguardo non ne abbiamo trovate): perchè non sfruttare come bash proprio la nostra 3^, magari con i denti belli rovinati?
Sappiamo che la corona esterna talvolta può essere fonte di rallentamenti, non importanti in allenamento ma molto rognosi in gara, quando tocca magari su un ostacolo da copiare, come una ben più pericolosa lama che, in caso di caduta, può provocare gravi ferite al polpaccio... Non addentriamoci nei dettagli, ma vediamo come l'abbiamo riciclata noi di SR Freeride.
La spesa, se non avete strumenti del tipo a casa, sarà molto contenuta e potrete rivolgervi ad un tornitore.

Nel nostro caso useremo come bike/test la GT Force 1.0 di Stefano.
Peso corona iniziale: grammi 80
Peso dopo l'operazione: grammi 72

Occorrente: brugole (smontaggio e rimontaggio), morsa, mola, flessibile o tornio, occhiali protettivi ed olio da taglio (in caso si usi un tornio).



Punto 1: Innanzitutto smontate la corona da tornire/smerigliare, rimettendo i bulloni a testa di brugola dove li avete tolti, come da foto, onde evitare di perderli.



Punto 2: Fermate la corona nella morsa; con il flessibile, montando un disco da smeriglio o la mola, limate tutti i denti sino all'altezza desiderata, in modo anche grezzo, nel nostro caso 3mm sopra le 'luci' presenti (quelle subito  vicine ai fori per i bulloni).
 
 
Passo 3: 
Se disponete di un tornio, fermate la pseudo-corona nel mandrino, risulterà difficoltoso ma con un po' di prove ci si riuscirà. Nonappena sarà ben fisso nel mandrino, azionate il tornio a velocità medio/alta e truciolate sino al punto desiderato. Con questo metodo otterrete il risultato esteticamente migliore.
Se disponete solo di un flessibile, posizionate nuovamente il vostro quasi-bash nella morsa e, procedendo molto lentamente, andate a smerigliare nel modo più pulito e preciso ciò che rimane dei denti. Potrebbe richiedere più passaggi quest'operazione, ma se avrete una buona manualità con l'utensile rimarrà comunque un buon lavoro.

Passo 4: Rimontate il vostro bash ring beh... Come l'avete smontato! ..E se proprio volete fare bella figura, si potrebbe dare una verniciata per uniformare il colore.

Passo 5: Ora dovrete bloccare, ovviamente, l'inserimento 3^ dal selettore al manubrio, se non sapete farlo rivolgetevi ad un meccanico, più che altro perchè è un'operazione un po' più delicata.

Ecco il nostro risultato:



Un po' martoriata ma... Serve a quello!
Grazie a Matteo Schenker per la tornitura!


SR Freeride.