Passa ai contenuti principali

SuperEnduro 2012 - tutto pronto per Punta Ala


- comunicato -
Il Superenduro Powered by SRAM si sposta in Toscana per il secondo round del 2012, nella bellissima location di Punta Ala (GR). Appuntamento per il 5-6 maggio con novità su tutti i fronti, dopo il debutto in Liguria. Il centro della gara sarà sempre il Punta Ala Camping Resort, che ospiterà partenza, arrivo controllo orario, paddock e spazio espositivo con i partner del circuito. La grande novità sarà il prologo all’interno del borgo antico di Castiglione della Pescaia. Ciotolato, scalinate, passaggi sotto gli archi di pietra: lo spettacolo è assicurato per la prima assoluta del Superenduro in questo centro medievale.
Quattro prove speciali per il percorso di domenica, ricavato all’interno del Bandite Bike Park. Si spazia dai boschi selvaggi a singletrack costieri, con panorama sull’arcipelago toscano, tutto a due passi dal Resort. Scenografica anche l’area destinata ai partner del circuito ed agli espositori, a pochi metri dalla spiaggia. Un’occasione unica per biker ed appassionati, che potranno godersi due giorni di puro divertimento e relax insieme alle loro famiglie. La bella stagione sta arrivando ed il primo weekend di maggio potrebbe essere un ottimo assaggio d’estate!
Quattro le prove speciali scelte dagli organizzatori locali, con diverse novità rispetto all’edizione 2011. Famigerata per essere una gara impegnativa per il fisico, quella di Punta Ala sarà sicuramente una prova del nove per verificare la preparazione atletica dei rider. Dai ripidi dislivelli liguri si passa a pendii più dolci ma altrettanto spettacolari, che premieranno certamente il pilota più completo.
Curve in sequenza e tanti tratti pedalati sulla ps 1 “The Guardian”, poi un lungo trasferimento porta alla ps2 “Rock-Oh”. La ps più lunga partirà dalla cima di Monte Stella ed appena terminata i concorrenti faranno rientro al Punta Ala Camping Resort per il controllo orario di metà gara. Ristoro veloce ed un controllo al setup poi via, verso le altre due ps “M&M” e “The Sentinel”. Tecnica e con strappi in salita la numero 3, penultima fatica prima della ps4, che avrà il traguardo sulla costa. Un percorso completo, con tutte le sfaccettature dei sentieri della Bandite Trail Area. Curve in successione, fondo compatto, pietre, singletrack, boschi. Un tracciato che rispecchia al cento per cento lo stile Superenduro.
Nei weekend precedenti la gara tutti i servizi del Punta Ala Camping Resort saranno a disposizione dei biker, vi invitiamo a consultare la scheda della manifestazione per le prenotazioni. Una località che ha sempre creduto nella Mountain Bike, Punta Ala ha già ospitato due edizioni della Superenduro PRO e diverse edizioni del Funky Day. Il Bandite Bike Park è il luogo ideale per le famiglie che amano trascorrere le vacanze in bici. Otto percorsi Family bike adatti a tutti, sei itinerari Cross Country per i più allenati e tre trail Enduro per gli amanti delle full-suspended  e dell’adrenalina.
Non si conoscono ancora i nomi di tutti i protagonisti, ma certamente la gara vivrà nuovamente l’atmosfera internazionale vista alla prima tappa del Golfo Dianese. Il percorso altamente tecnico ed esigente in termini di preparazione fisica farà molta selezione. La differenza a Punta Ala non la fa soltanto la guida, l’allenamento è troppo importante. Per questo uno dei favoriti potrebbe essere Alex Lupato, che ha fatto vedere grandi cose nelle prime gare dell’anno e che soprattutto ha mostrato una forma strepitosa. Il piemontese è imbattibile negli sprint pedalati, gli avversari lo sanno. Andrea Bruno e Davide Sottocornola, vincitore della prima PRO, avranno però dalla loro l’esperienza. Sarà certamente un’altra sfida entusiasmante, con la variabile dei rider stranieri sempre pronti ad inserirsi nelle prime posizioni ed in cerca del riscatto dopo il podio tricolore del Golfo Dianese.
Il Bandite Bike Park ed il Punta Ala Camping Resort sono pronti ad offrire al popolo del Superenduro un weekend da ricordare. Servizi e divertimento per tutti, con la pumptrack per i momenti di relax, officina meccanica specializzata, market, bazar, rete wi-fi e spiaggia attrezzata. A Punta Ala si parcheggia l’auto e fino al momento del ritorno a casa le uniche ruote utilizzare per gli spostamenti sono quelle tassellate della mountain bike!